TraduzioneTraduzione

     

«Io, infatti, non solo ammetto, ma proclamo liberamente che nel tradurre i testi greci, a parte le Sacre Scritture, dove anche l’ordine delle parole è un mistero, non rendo la parola con la parola, ma il senso con il senso. Ho come maestro di questo procedimento Cicerone, che tradusse il Protagora di Platone, l’Economico di Senofonte e le due bellissime orazioni che Eschine e Demostene scrissero l’uno contro l’altro […]. Anche Orazio poi, uomo acuto e dotto, nell’Ars poetica dà questi stessi precetti al traduttore colto: “Non ti curerai di rendere parola per parola, come un traduttore fedele”» San Girolamo
(Epistulae 57, 5, trad. R. Palla)

La passione per la traduzione risale alla mia infanzia quando abitavo in Sud America, e provai a tradurre alcuni racconti per bambini dallo spagnolo in italiano.

L’esperienza in diversi linguaggi settoriali mi ha consentito di collaborare con enti, istituzioni, case editrici e soggetti privati nel corso degli anni, arricchendo l’elenco delle opere tradotte.

Attualmente sostengo il riconoscimento del ruolo del traduttore che è, non solo metaforicamente, invisibile. Citare il nome del traduttore di un testo nonché nelle recensioni di libri è un obbligo sancito dalla Legge sui Diritti d’Autore.

     

Il lavoro di traduzione si accompagna allo studio terminologico. Mi sono occupata di raccolte terminologiche professionalmente, producendo un dizionario del lessico specialistico della diplomazia. ( Dictionary of Diplomacy and International Relations in QUADERNI, ISUFI, Università degli Studi di Lecce, Argo editrice, 2005, Lecce). Una nuova versione aggiornata è attualmente in fase di completamento.

Ho prestato la mia consulenza professionale per la creazione di banche dati terminologiche di linguaggi settoriali.

Attualmente è in fase di stampa un ‘Manuale Anamnestico italiano-inglese’ .